Matteo Garrone: da L’imbalsamatore a Dogman, tutti i marchi di fabbrica del regista

Maurizio Ermisino per Movieplayer

Non si è ancora spenta l’eco di Dogman, il grande film di Matteo Garrone. La storia del Canaro della Magliana, certo. Ma anche, e soprattutto, molto molto altro. Dogman è una parabola, un racconto morale e universale, un’opera che scandaglia nel profondo la natura umana. Ma una delle cose che piace a noi malati di cinema è che in Dogman c’è tutto il cinema di Garrone: l’attrazione fatale tra due solitudini, come ne L’imbalsamatore e Primo amore; la violenza che scaturisce dall’ambiente, e che sembra il finale inevitabile di certe storie, come in Gomorra; la storia di un Candido che è destinato a scontrarsi con il mondo, come in Reality. In Dogman abbiamo trovato tutti i marchi di fabbrica del cinema di Matteo Garrone. E proviamo a raccontarveli. (continua)