Lui e Loro: i migliori Berlusconi dello schermo

Maurizio Ermisino per Movieplayer

Roma, esterno, giorno. Un paio d’anni fa viene annunciato Loro, il nuovo film di Paolo Sorrentino che racconterà Silvio Berlusconi. Tutti si chiedono immediatamente se abbia senso, se non sia fuori tempo massimo. Le risposte, dopo aver visto Loro 1 e Loro 2, sono ben chiare: sì, ha senso, e no, non è fuori tempo massimo, vista la chiave di lettura scelta dal regista de La grande bellezza, quella della “tenerezza”, dell’umanità, dell’immaginazione. (continua)

Loro e Il Divo: Berlusconi e Andreotti tra fascinazione e rispetto, secondo Sorrentino