Landi, l’occhio neoclassico che vede Gesù e turcherie

Vittorio Sgarbi per Il Giornale

Appaiono due opere nuove di un grande pittore, Gaspare Landi (1756-1830), cui dedicai una mostra monografica a Piacenza, in Palazzo Galli, e a Roma, in palazzo di Montecitorio, tra il 2004 e il 2005.

Sono dipinti della maturità, che emergono in coincidenza con la giornata di studi che la Banca di Piacenza ha voluto in ricordo di Ferdinando Arisi, lo storico dell’arte di grande tradizione che ha dedicato a Landi un notevole impegno, nell’ambito degli studi sull’arte piacentina. (continua)