Il Dio imperfetto degli ebrei

Pietro Citati per Il Corriere della Sera

In questi giorni Moshe Idel, il più noto studioso contemporaneo della mistica ebraica, pubblica presso Adelphi Il male primordiale nella Qabbalah. Totalità, perfezionamento, perfettibilità. La Qabbalah nacque in Provenza e in Catalogna tra il XII e il XIII secolo: conobbe influenze zoroastriane, neoplatoniche, islamiche e rabbiniche: culminò in un libro famosissimo, lo Zohar, impregnando profondamente lo spirito ebraico sino alla fine del XVIII secolo; influenzò il Rinascimento italiano, dove si diffuse la cosiddetta «cabbala cristiana», e la filosofia europea da Jakob Böhme ad Hegel. (continua)