Categoria: Varia

Le conseguenze dell’automazione

Anna Zafesova per Il Sole 24 Ore Uno spettro si aggira per l’Europa e l’America: il populismo. Sotto questa etichetta si nascondono tante facce, da quella di capitalista caricaturale in una vignetta stile Pravda anni 30 di Donald Trump a quella…

Saper scrivere è così importante?

Claudio Giunta per Il Sole 24 Ore Tra i colpevoli della notevole inabilità alla scrittura di buona parte degli studenti italiani ci sono anch’io. Ho appena messo 18 al compito scritto di uno studente della laurea magistrale in Lettere (quinto…

Il bestseller del Basso Medioevo

Paolo Di Stefano per Il Corriere della Sera È stato uno dei testi più diffusi del Basso Medioevo. Certamente tra i più tradotti, letti, consultati. Un manuale di politica, di morale, di educazione civile e domestica. Il De regimine principum…

Il fumetto anticomunista che è ancora un successo

Stenio Solinas per Il Giornale Nell’ottava tavola di Tintin au pays des Soviets, il giovane reporter parte in tromba al volante di una potente Mercedes decappottabile e il suo ciuffetto di capelli incollato alla fronte si solleva sotto l’effetto del…

Il punto focale tra Usa e Urss

Paolo Legrenzi per Il Sole 24 Ore Nel 2016, il 13 di dicembre, è mancato, a 95 anni, Thomas Schelling. Nel 2005, il 10 di ottobre, il segretario del Comitato per i Nobel chiama Schelling che, per un istante, pensa:…

Il Re smetta di dar spettacolo

Massimo Bucciantini per Il Sole 24 Ore A volte le battaglie contro i pregiudizi e le gerarchie di un sistema politico e sociale possono avere inizio da dove meno te lo aspetti. E questo vale tanto nella Parigi del Settecento…

Il Dio imperfetto degli ebrei

Pietro Citati per Il Corriere della Sera In questi giorni Moshe Idel, il più noto studioso contemporaneo della mistica ebraica, pubblica presso Adelphi Il male primordiale nella Qabbalah. Totalità, perfezionamento, perfettibilità. La Qabbalah nacque in Provenza e in Catalogna tra…

Il crepuscolo dell’invidia

Mattia Rossi per Il Giornale «A me sembra quasi che Wagner parli spesso come davanti a dei nemici». A scrivere queste parole è l’amico (prima) e detrattore (poi) di Richard Wagner, Friedrich Nietzsche, nel decimo capitoletto del suo Richard Wagner…

Strategie demoralizzanti

Gilberto Corbellini per Il Sole 24 Ore Perché le persone si comportano male, cioè uccidono, torturano, rubano, molestano bambini, corrompono, inquinano? Per Platone e la tradizione dell’etica razionalista, dipende da fatto che non sanno cosa è il bene o non…

Freddie Mercury, una vita da film

Antonio Cuomo per Movieplayer 25 anni fa, chi scrive aveva da poco scoperto i Queen e pensava nel suo giovanile ottimismo che da quel momento in poi avrebbe comprato tutti i loro dischi dopo Innuendo. Il 24 Novembre del 1991,…