Categoria: Arte

Bergomi e la mitologia del lessico familiare

Vittorio Sgarbi per Il Giornale Tutta la produzione di Giuseppe Bergomi, così come egli stesso intende nel titolo di questa mostra, «Alma e Beppe», è espressione di un lessico familiare. E non certo per ragioni preterintenzionali, come poteva sembrare ai…

Seduzione e potere. L’arte di essere femmina

Vittorio Sgarbi per Il Giornale La donna ha da tempo rivendicato la propria autonomia e uguaglianza in contrasto con il potere del maschio. Questa dimensione è però contraddetta dall’esperienza personale di ciascuno, contraddistinta da sempre dall’autorità della madre, ossia dal…

La pittura di Hayez? Baciava la storia e l’anima

Vittorio Sgarbi per Il Giornale Quanto ha giovato a Francesco Hayez essere l’autore del più celebre quadro italiano dopo la Gioconda? E quanti, vedendolo ed emozionandosi, e identificandosi, sanno che il Bacio è opera sua? La fortuna dell’opera è nella…

Appiani, l’artista totale incoronato da Napoleone

Vittorio Sgarbi per Il Giornale Poche personalità, a fianco di Canova, incarnano un momento storico, come l’età neoclassica, pur popolata di tante personalità allineate in un’idea di stile che sembra respingere la distinzione individuale in favore di principî ideali condivisi,…

Quarenghi, lo zar italiano dell’architettura russa

Vittorio Sgarbi per Il Giornale In una remota escursione a Capiatone, frazione di Rota d’Imagna, in provincia di Bergamo, si arriva alla casa di pietra dell’architetto Giacomo Quarenghi, e si vede una pianta di rose rosse che sembrano un omaggio…

Amedeo Bocchi, il padre del simbolismo familiare

Vittorio Sgarbi per Il Giornale Tra tanti grandissimi artisti che hanno lasciato le loro opere all’Accademia Nazionale di San Luca e che, per un paradosso della storia, si vedono oggi, meglio che a Roma, in una bellissima selezione al Forte…

Nello studio Tommasi dove si è scolpito il ‘900

Vittorio Sgarbi per Il Giornale Riapre, con l’impegno straordinario di Francesca Sacchi, lo studio Tommasi di Pietrasanta. Un vero e proprio museo di un momento importante dell’arte italiana tra le due guerre. Qui una stirpe di artisti soffrì e tentò…

Italo Mus, tempi e spazi della civiltà contadina

Vittorio Sgarbi per Il Giornale Italo Mus, dalla Valle d’Aosta. Ovvero, del legno nell’interno della casa. Protezione, tradizione, famiglia. È quell’odore, di legno di noce, che, più di ogni altro pittore, Italo Mus descrive in piccole tele che hanno la…